Si chiama magneto genetica ed è la nuova frontiera per curare le malattie. Una tecnica biologica che prevede l’uso di campi magnetici per controllare a distanza l’attività cellulare. Secondo gli studi della New nanodiagnostics all’interno dei vaccini anti covid sarebbero presenti questi lunghi cristalli aghiformi ricchi di ferro. Utilizzando i magneti si potrebbero controllare le cellule che contengono questi cristalli. Ecco perché, come si può vedere da questo video, nel punto di inoculazione del vaccino, un piccolo magnete si attacca facilmente.

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata