Cremona. Lunedì 24 maggio i centri fitness potranno finalmente riaprire le porte ai loro clienti dopo quasi un anno di chiusura, mentre bisognerà attendere il primo luglio per il via libera alle piscine al chiuso, terme e centri benessere. Questo quanto deciso con l’ultimo decreto, Una decisione che non soddisfa a pieno i titolari dei centri fitness, soprattutto chi all’interno della struttura potrebbe usufruire della piscina. Nel nuovo protocollo vi sono anche le nuove regole da rispettare. il registro delle presenze deve essere mantenuto infatti per 14 giorni, all’ingresso della struttura andrà misurata la temperatura, deve essere assicurata la distanza di 2 metri fra le persone, i locali devono avere adeguati sistemi di ricambio dell’aria senza ricircolo, devono essere predisposti percorsi diversi di entrata e di uscita, il personale deve indossare sempre la mascherina mentre per i clienti sarà obbligatoria solo quando non eseguono gli esercizi ed infine, non sarà ancora possibile l’utilizzo delle docce, ma solo degli spogliatoi per un cambio degli indumenti che dovranno essere riposti in uno zaino personale. Oltre a tutte queste ferree regole, si aggiungono i mesi che i clienti vorranno recuperare.

Giuseppe Fusco

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata