270 pagine per raccontare le storie, i viaggi, la musica dei Modena City Ramblers, storico gruppo che da trent’anni porta in giro per il mondo la musica irlandese in chiave emiliana. L’idea è venuta ad uno dei fondatori del gruppo, il flautista Franco D’Aniello, in questo anno pandemico che ha colpito gravemente il settore della cultura e dello spettacolo.  Pubblicato da “La nave di Teseo”, casa editrice fondata da Umberto Eco, il libro si snoda tra aneddoti ed emozioni. 24 capitoli che raccontano i viaggi, i palchi e le migliaia di persone incontrate, attraverso una scrittura fluida, leggera e ironica, ma profonda. Dalle lotte all’attivismo Uno dei capitoli è dedicato alla storia della Grande Quercia di Castelvetro piacentino. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata