Il 30 maggio ricorre la Giornata Nazionale del Sollievo, istituita nel 2001 per sensibilizzare e promulgare la cultura del sollievo e delle cure nel fine vita. Per ricordare i residenti che sono mancati o hanno sofferto durante la pandemia e dire grazie agli operatori che si sono presi cura di loro, angosciati nel non poter abbracciare i propri cari, la Fondazione Germani di Cingia de’ Botti, nel cremonese, ha messo a punto una serie di iniziative tra cui la piantumazione di un melograno, offerto da un’azienda del territorio, quale simbolo di speranza e di rinascita. Gli infermieri, insieme ai medici, hanno giocato un ruolo fondamentale in questo anno e mezzo, partendo da due concetti indelebili: umanità e vicinanza ai residenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata