I risultati dello studio epidemiologico per Cremona saranno cominceranno ad essere pubblicati dall’autunno del 2021. Questa la risposta del sindaco Galimberti che ha spiegato in una lunga lettera il lavoro svolto fino ad ora. Si tratta della risposta all’interrogazione scritta presentata dal consigliere pentastellato Luca Nolli, che voleva ragguagli sullo stato dell’arte di uno studio che da anni attende di essere completato per fornire un quadro veritiero e certo della correlazione tra l’aumento di patologie – in particolare oncologiche – e le fonti inquinanti del territorio. Una priorità portata avanti dal Movimento 5 Stelle anche in Regione, ormai da tempo. La risposta ha posto l’accento sulla difficoltà di digitalizzare dati anagrafici che fino al 1988 erano solamente cartacei. Sentito il dr Marco Villa, nuovo responsabile ad interim dell’Osservatorio Epidemiologico, Ats ipotizza di avere dati intermedi relativi alla prossimità delle fonti inquinanti per l’autunno 2021. Ma  non si tratta di un traguardo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata