Un podio nero, fatto di polveri sottili e di patologie legate all’inquinamento dell’aria: Cremona si conquista il secondo posto di città più inquinata d’Europa, secondo la classifica dell’Agenzia europea per l’ambiente. Le associazioni e i cittadini che hanno a cuore il territorio si sono coordinate in una rete lombarda e portano avanti una battaglia comune, con vari mezzi. A Cremona i problemi emissivi sono noti e da tempo, così come le fonti maggiormente inquinanti e proprio da qui, oggi, viene l’invito a rivedere il piano 20/30, nel senso di una svolta realmente ecosostenibile. E’ aperta una raccolta firme online, dal nome “ApritiCielo”, su Change.org.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata