Il consumo di suolo avanza senza ostacoli. Particolarmente pesante il bilancio in Lombardia e nella provincia di Cremona , dove  il rapporto Ispra 2021 nell’ambito del progetto europeo Soil4Life, presentato ieri, fotografa una cementificazione in costante crescita. Se a livello nazionale si parla di 60chilometri quadrati di nuovo cemento, la Lombardia è maglia nera con 765 ettari di terreno regalati in particolare a poli logistici, con un 20% in più rispetto all’anno precedente. Cremona si distingue con numeri importanti pari a 56,5 ettari di nuovo cemento in un solo anno in provincia, che fanno superare un totale di 18mila e 500 ettari di terreno consumato. In testa il capoluogo, Cremona, che si è mangiato altri 14, 41 ettari liberi e continua ad approvare nuovi insediamenti commerciali, poli logistici e aree edificabili, spingendo per la nuova autostrada Cremona Mantova.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata