Cremona Compie esattamente 30 anni l’inceneritore di Cremona. Era il 1991 quando l’allora consiglio comunale alle ore 23 approvava la realizzazione dell’impianto dietro l’ex discarica San Rocco. Un tempo lungo caratterizzato da continue battaglie da parte di associazioni, comitati e cittadini contro quello che è considerato uno degli impianti più obsoleti d’Europa, in una città Cremona che risulta al secondo posto per inquinamento in tutto il vecchio continente. Ma il termovalorizzatore è stato utilizzato anche per la campagna elettorale dell’attuale sindaco Gianluca Galimberti che più volte aveva promesso lo spegnimento. Intanto Legambiente chiede l’attivazione di uno specifico osservatorio Comunale per la “dismissione dell’inceneritore”. Una richiesta depositata due mesi fa al protocollo, ma che ad oggi non ha ancora ricevuto risposta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata