Un’ operazione di portata nazionale condotta all’aeroporto di Malpensa, coinvolta anche Cremona, visto che uno dei canali illeciti parte proprio dalla città del Torrazzo. Sequestrate 12600 confezioni di cosmetici cancerogeni, prodotti contraffatti, 50 litri di bevande alcoliche e 1480 farmaci privi di autorizzazione, da pillole abortive agli antiparassitari. Uno dei prodotti più importati era una crema sbiancante a base di idrochinone, sostanza derivata dagli idrocarburi aromatici. Il prodotto è utilizzato in modo particolare dalle persone provenienti dal centro Africa. Probabilmente è ad una clientela con la pelle color dell’ebano che erano destinati questi prodotti nel territorio cremonese. Chi portava queste merci in Italia risulta residente nelle province di Novara, Cremona e Pavia, ma anche Roma e Torino.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata