L’ha istituita a gennaio Papa Francesco per oggi, domenica 25 luglio, la Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani si riproporrà ogni anno nella quarta domenica del mese di luglio. L’obiettivo è riflettere sul valore di queste figure, che rappresentano il nostro passato e ci hanno dato la possibilità di costruire un futuro.  Depositari di amore, pazienza e saggezza, scrigni di memoria, Cremona ne è ricca, gli over 65 nel 2021 infatti sono circa 20 mila su 71 463 abitanti. Due anni difficili per gli anziani e i nonni cremonesi, tra la difficoltà e l’impossibilità di vedere i propri cari nelle residenze sanitarie assistenziali e l’obbligo di quarantena mentre i propri nipoti vivono in altre regioni o stati. Qualcuno è rimasto solo, altri vorrebbero rivedere più spesso le proprie famiglie. La preoccupazione è rivolta ormai al prossimo autunno, nella speranza che le restrizioni e le visite nei centri siano ancora possibili.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata