Partirà giovedì 15 luglio la XVII edizione del “DAL MISSISSIPPI
AL PO FESTIVAL” a Fiorenzuola. Una finestra sul mondo attraverso l’arte di scrivere, di
suonare, di fotografare per raccontare esperienze di vita. Un filo rosso che riunisce parola,
musica, letteratura, cinema e restituisce passione e vita. La musica e in particolare il
blues, insieme alla letteratura sono i mezzi espressivi attraverso i quali la Cooperativa
Fedro vuole diffondere e promuovere l’integrazione sociale e stimolare la curiosità verso
lo spirito blues: quattro serate dal 15 al 18 luglio, più un gran finale il 27 luglio,
faranno da sottofondo a questa estate post pandemia.
Dai Negrita a Eugenio Finardi, da Irene Grandi a Fabio Treves con “contaminazioni”
letterarie e artistiche che vedranno anche ospiti del calibro del regista Pupi Avati e del
maestro del thriller, lo scrittore americano Jeffery Deaver: la XVII edizione del Festival
Blues dal Mississippi al Po riparte a Fiorenzuola dopo lo stop forzato causato dalla
pandemia e lo fa con un calendario che mescola stili e generi, nomi famosi e giovani
musicisti, grandi eventi e iniziative diffuse sul territorio.
Al via il 15 luglio alle ore 21 in Piazza Molinari a Fiorenzuola con “La musica delle
parole” 15 minuti in streaming con il fine romanziere americano John Smolens, sul palco
Paolo Pagani e Cecilia Godi, in arte [K(s)A/L] parleranno di filosofia e musica. Per
l’occasione verrà presentato il volume “BOOM BOOM. Dal Mississippi al Po. Fotografie
e storie di un Festival”, che racconta questa lunga storia di passione: 800 concerti, 300
ospiti letterari da tutto il mondo e migliaia di applausi. Il Direttore Artistico Letterario,
Seba Pezzani, ha raccolto commenti aneddoti, brevi racconti degli scrittori di fama
internazionale e amici del festival che hanno contribuito a far crescere questo
appuntamento culturale. Un libro di ricordi con tante immagini inedite. A seguire il concerto
dei RAB4, capitanati da Seba Pezzani, special guest Fiati Pesanti.

Prossimi appuntamenti: www.dalmississippialpofestival.com

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata