L’azione penale nei confronti del sindaco Gianluca Galimberti e del legale rappresentante di Aipo deve essere portata avanti. L’appello dell’avvocato del foro bresciano, Antonio Alessandro Nolli, che rappresenta tre volontari cremonesi, è rivolto alla Procura della repubblica di Cremona. I lavori che lo scorso anno vennero attuati senza alcuna informazione e senza alcuna misura di tutela nei confronti dei gatti che abitavano nell’area del lungo Po, hanno portato alcuni volontari a denunciare il sindaco e Aipo. Intanto la colonia, ridotta di numero, è ancora presente, mentre un altro caso a Cremona tiene banco tra gli amanti degli animali: il futuro del gattile di via Bissolati, destinato dal comune, tra mille critiche, a trasferirsi sotto la tangenziale in via Brescia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata