I calcinacci dal cornicione dell’edificio di via Ettore Sacchi a Cremona, sede delle associazioni dell’Srma e del Museo storico dei volontari di guerra sono stati messi in sicurezza mesi fa, ma le transenne disposte per delimitare l’area ancora non sono state rimosse. Una quindicina i parcheggi sono venuti a mancare, ormai da tempo, in una via nevralgica per i residenti del comparto piazza Marconi, via Tibaldi, via Belfuso e la stessa via Sacchi, che hanno sempre avuto difficoltà nel cercare un posto in cui lasciare l’auto soprattutto la sera o nel fine settimana. Oltre ai parcheggi dei residenti inoltre, sono stati coperti anche quelli dedicati alle persone disabili e le aree predisposte al carico – scarico.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata