Mantova. Un dolore composto, contenuto, rispettoso della persona, del suo lavoro e della sua generosità e umanità: sono state moltissime le persone che si sono recate oggi alla camera ardente allestita all’interno del municipio del comune di Curtatone per un’ultima visita al dottor Giuseppe De Donno, il medico che ha salvato molte vite con il plasma iperimmune, tra cui una mamma in attesa. Dopo essere stato per mesi e mesi in prima linea, era diventato medico di base a Porto Mantovano, lo scorso 5 luglio. Poi, il tragico gesto. Il Sindaco del paese in cui viveva con la famiglia, che attraverso una lettera ha chiesto che non venga strumentalizzato, Carlo Bottani, ha detto che il paese, per due giorni in lutto cittadino, non sarà più lo stesso.

Giuseppe Fusco

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata