Chiedono un intervento urgente da parte del Ministero del Lavoro i sindacati dopo la notizia che, per l’Inps, la quarantena per contatto Covid non è più considerata malattia e che quindi non potrà più essere erogata per i casi avvenuti a partire dal settembre 2021. Un fulmine a ciel sereno che ha fatto scattare l’allarme tra lavoratori e aziende dal momento che l’emergenza sanitaria non è ancora finita. Come sottolinea Dino Perboni, segretario generale della Cisl Asse del Po, l’Istituto di previdenza non può venire meno a quello che dice la legge e pertanto sono in corso delle interlocuzioni con il Governo per fare chiarezza su questo delicato tema. Due sono le principali richieste messe in campo a tutela dei lavoratori.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata