Dopo decenni di ricerca scientifica, arriva dall’Italia, precisamente da Brescia e dagli Stati Uniti il primo trattamento che si rivolge in modo specifico al processo degenerativo dell’Alzheimer e non si limita ad aggredire solo i sintomi della demenza. Una nuova frontiera che ha avuto anche l’ok dalla Food and Drug Administration e che vede in prima linea il professor Alessandro Padovani Direttore della Clinica di Neurologia presso l’Università degli Studi di Brescia e presso l’ASST Spedali Civili di Brescia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata