Trent’anni di abbandono che hanno reso la struttura fatiscente ed ora arrivano notizie concrete sul futuro dell’ex ospedale di Casalmaggiore. Dopo un’estate in cui sono state presentate due mozioni da Annamaria Piccinelli del gruppo di minoranza Vivace e Sostenibile in cui si invitava ASST Cremona a fornire spiegazioni circa il destino dell’area, a pochi giorni dal tavolo socio-sanitario convocato in Comune, arriva la messa in vendita, tramite asta pubblica, dell’immobile di via Cairoli. Una coincidenza anomala secondo la capogruppo che, se da una parte potrà risolvere il degrado, dall’altra lascia aperta la questione del riordino della sanità territoriale. Il casalasco è infatti un territorio in grave sofferenza e che pare dimenticato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata