Brescia Torniamo a parlare del caso Caffaro. Sono trascorsi due decenni da quando è stato scoperto questo sito di interesse nazionale. Da allora non solo non si è ancora fatto nulla ma si è scoperto che l’azienda bresciana continua ad inquinare. Nel febbraio di quest’anno la fabbrica è stata posta sotto sequestro da parte dei Carabinieri Forestali“. Uno dei massimi esperti e studiosi dell’ambiente Marino Ruzzenenti, dopo la pubblicazione del 2002 è pronto per il nuovo libro su questo grave disastro ambientale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata