Cremona. Quattro omicidi colposi e truffa all’Asst di Cremona in concorso con la moglie per aver ‘fittiziamente’ costituito un poliambulatorio a Voghera, nel Pavese: da queste accuse si dovrà difendere l’ex primario di chirurgia dell’ospedale maggiore di Cremona Mario Martinotti, 64 anni, di Pavia, che oggi è stato rinviato a giudizio. Dall’accusa di lesioni volontarie e di falso in cartella clinica è stato invece prosciolto. Martinotti ha guidato chirurgia dal 2007 alla fine del 2019 e i fatti contestati vanno dal 2015 al febbraio del 2019; l’indagine è nata due anni fa da una fonte confidenziale interna all’ospedale che non condivideva le pratiche operatorie del primario.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata