Fiori ed oleandri. Un percorso lungo 71 km quello della paullese che con la proposta dei verdi, potrebbe essere costeggiato dalla natura e non dai rifiuti. Diecimila chili quelli raccolti in un anno a spese dei comuni cremaschi attraversati dalla paullese. Nonostante la pulizia sia avvenuta poco tempo fa, si riescono già a scorgere i primi piccoli segni di inciviltà, che aumentano giorno per giorno. Resta la speranza di poter vedere, tra i due metri che dividono il guardrail dalle reti utilizzate per limitare il percorso, qualcosa di più sano e colorato dell’immondizia. Sara Polgati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata