Saranno costretti ad entrare un quarto d’ora prima i docenti di ogni ordine a grado la prossima settimana. Parte in salita l’inizio dell’anno scolastico che prevede norme più stringenti a causa del covid rispetto agli anni scorsi con l’obbligo per i docenti di esibire il green pass. Il ministero aveva promesso di attivare una piattaforma in grado di accelerare le operazioni di verifica ma nulla è stato fatto. All’appello mancano circa 2500 docenti di ogni ordine e grado nelle province di Cremona e Brescia. A    creare problemi è stato il sistema informatico di assegnazione delle cattedre, che ha generato problemi in tutta Italia. Molte sono le problematiche ancora da risolvere, come il nodo trasporti e degli ingressi a scuola e la gestione dell’intervallo. Nei prossimi giorni si dovrebbe svolgere in Prefettura una riunione  per definire la programmazione degli orari scolastici.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata