Caorso. I cittadini non sono mai stati coinvolti e neppure informati sulle decisioni che riguardano gli insediamenti logistici della zona piacentina di Caorso: per questo hanno formato associazioni, raccolto firme per far sentire la loro voce soprattutto ora che, In località La Rotta, il polo logistico che dovrebbe insediarsi minaccia di stravolgere l’area agricola con un grave consumo di suolo, nuovo cemento e l’aumento esponenziale di traffico anche pesante. Anche se ora il progetto è fermo a causa di alcuni ritrovamenti di reperti romani, per cui si attende il via libera della Soprintendenza delle belle Arti. Per questo, dall’assemblea di ieri sera, è emersa la volontà di richiedere la valutazione ambientale cumulativa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata