Cremona Da Casa Grasselli “Palazzo della musica”, al completamento del museo Diocesano e “realizzazione del polo museale parco culturale”, dal “Centro nazionale per il trattamento delle psicopatologie nell’autismo e nelle disabilita intelletive” dell’istituto ospedaliero di Sospiro, all’Adda e Serio “Un territorio da scoprire con Brezza”. Sono solo alcuni dei sette progetti selezionati nell’ambito dei progetti emblematici maggiori di Cremona e presentati presso la Camera di Commercio di Cremona – finanziati da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia. I progetti in campo rientrano in un ampio piano di riqualificazione finalizzato all’ambito sociale culturale e sanitario. Il passaggio successivo è quello di garantire continuità a questi progetti e non predisporre belle scatole senza contenuti. Un esempio su tutti l’università di Crema inclusa tra i sette progetti emblematici con riqualificazione “dell“ex hub dell’innovazione dell’ex olivetti”. E’ necessario, al termine dell’intervento predisporre azioni mirate allo sviluppo dell’ateneo. Stessa cosa per i lavori previsti su Cremona: la Regione dovrà impegnarsi ad effettuare ogni anno investimenti che predispongano la funzionalità delle strutture in questione ma il Comune non può solo stare a guardare: l’ente locale dovrà necessariamente favorire lo sviluppo sociale, culturale e sanitario di questi progetti.  Si tratta quindi di un primo importante step ma che presuppone un seguito.   

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata