Nei prossimi mesi Aem attraverso una procedura pubblica affiderà a tre diversi operatori la gestione relativa alle nuove piantumazioni, con una possibilità di spesa di 400mila euro e la manutenzione programmata per due anni. Un’azione concreta che ricuce con la cittadinanza lo strappo causato dal taglio di oltre 130 piante, per molti una misura eccessiva che ha spogliato la città dal verde. La richiesta di un’azione complessiva, a partire dallo stanziamento di fondi appositi, ma che prosegua con uno studio accurato, un confronto aperto e una pianificazione puntuale era stata avanzata dagli ambientalisti, per evitare azioni frettolose e soprattutto per non replicare errori del passato. Intanto sul fronte cittadino un censimento dal basso di Welfare Cremona ha evidenziato le segnalazioni in tutta la città, per un totale di circa 800 alberi.  Si tiene il conto dei tanti alberi mai ripiantumati, come in via Cadore, dove 60 piante hanno fatto spazio a stalli per auto. Le stime recenti del Comune prevedono invece 260 sostituzioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata