Cremona. Sono state le parole dell’assessore lombardo ai Trasporti Claudia Maria Terzia dichiarare che i soldi del Piano nazionale di ripresa e resilienza e del fondo complementare (ultima spiaggia per l’autostrada CR-MN e il TIBRE autostradale) finanzieranno opere ferroviarie e ciclovie, ma non interesseranno invece le strutture viarie stradali. Una notizia che soddisfa, ma solo in parte, sia il movimento 5 stelle, che in regione con il consigliere Marco Degli Angeli si è fortemente opposto al progetto, oltre a tutte le associazioni e i comitati che hanno sempre manifestato per impedirne la realizzazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata