Brescia Sono circa 300 gli universitari bresciani che aderiscono alla fondazione nazionale studenti contro il green pass e che stanno vivendo sulla propria pelle il disagio di non poter seguire le lezioni in presenza all’interno degli atenei. Sostengono a gran voce la libertà di scelta e si oppongono al certificato verde, strumento antidemocratico e discriminante. Gli universitari hanno in programma una serie di iniziative per manifestare il loro dissenso contro il green pass, uno strumento anticostituzionale e lesivo del diritto allo studio. Il primo appuntamento è in programma martedì 19 ottobre con una lezione all’aperto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata