Cremona. A preoccupare la polizia penitenziaria è la grave carenza di personale del corpo stesso. Una questione che compromette il loro lavoro oltre alla loro sicurezza, vista la presenza in crescita di detenuti con problemi psichici e psichiatrici. Alcuni dei detenuti, all’interno del carcere svolgono alcune mansioni lavorative, per cui è previsto uno stipendio. Un bilancio, quello della casa circondariale di Cremona, che vede certo impegnati detenuti e forze di polizia, ma che nel complesso può e deve ancora migliorare.

Sara Polgati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata