I consiglieri di minoranza Ceraso e Malvezzi anno affidato ad un comunicato tutto il dissenso verso l’intera gestione della partita che riguarda la piscina comunale di Cremona, da parte dell’amministrazione. Ora sotto accusa c’è la rinuncia, con l’attesa della gara fra pochi giorni. Una gara che farà con tutta probabilità finire l’impianto nelle mani della società partecipata Prime, detenuta al 100% dal gruppo spagnolo Hispania Sport, a responsabilità limitata con un capitale sociale di 10.000,00 euro. E allora non ci saranno i soldi per la riqualificazione, stimata per un costo di 1.700.000,00 euro. Intanto a conti fatti, il Comune dal 2017 ha sborsato un milione di euro a Sport Managment senza che alcun nessuno degli interventi programmati sia stato realizzato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata