Cremona A Cremona si torna a parlare della tariffa puntuale. Durante l’osservatorio rifiuti che si è svolto ieri è stato deciso di avviare una campagna informativa ai cittadini che fino ad oggi, in generale, hanno effettuato una indifferenziata in modo scorretto. Continua ad esistere anche un problema di abbandono sul suolo pubblico di rifiuti nonostante il sistema di sorveglianza della polizia municipale. La novità poi è che dal 1 novembre i sacchi grigi per i rifiuti indifferenziati non saranno più distribuiti. Linea gestioni ha poi aggiornato i dati di questa prima fase di tariffa puntuale con dati alla mano. La sperimentazione della tariffa puntuale ha portato alla raccolta di 23mila sacchi con tag raccolti dal 1 settembre ad oggi ma resta n 15% delle utenze domestiche che ancora non ha ritirato il suo kit. Nella prima settimana di settembre sono stati 693 i sacchi raccolti; nell’ultima (tra l’11 e il 16 ottobre) 1867. Restano tuttavia i problemi generati dalla gestione da parte dei cittadini di questo sistema di raccolta. Chi vive in piccoli appartamenti con spazi ridotti è costretto a convivere a lungo con rifiuti da 60 litri in attesa della completa riempitura. Numerosi condomini poi non hanno nemmeno spazi comuni dove sistemare momentaneamente i rifiuti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata