Da qualche tempo si parla del possibile arrivo anche in Italia del microchip. Sul sito disabili abili. blog era stato pubblicato un articolo che annunciava, dopo la Svezia, l’arrivo anche nel nostro Paese del microchip. Ebbene lo stesso articolo e il video sono stato rimossi perché evidentemente di questo argomento non si deve parlare. Si tratta di una identità digitale che non consentirà solamente di registrare le informazioni di una persona ma anche di scrivere tutta la sua storia sanitaria. Il microchip potrebbe permettere persino di somministrare vaccini in formato digitale come starebbe accadendo in Texas, dove sarebbero stati utilizzati i senzatetto come cavie. Ora la domanda è: è possibile che questo accada anche in Italia?

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata