Cremona. Sono otto le Rsa di Cremona e del territorio che da tempo sono finite sotto la lente della magistratura per la strage degli anziani degenti e per cui da tempo i familiari chiedono di far luce su quanto accaduto nei primi mesi del 2020, quando sono stati 1214 decessi avvenuti nelle strutture per anziani. Si vuole comprendere cosa si sia sbagliato nel coordinamento della gestione dell’emergenza e quali errori siano stati fatti, per non essere riusciti a proteggere adeguatamente i degenti. La procura si avvale di magistrati ed esperti per analizzare le carte.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata