Cremona è da tempo una delle città con la situazione peggiore dal punto di vista della qualità dell’aria, a maggior ragione in questo periodo in cui si registrano sforamenti dei valori consentiti e d è assente anche la pioggia, e le motivazioni sono molteplici: dall’inceneritore allo smog, dagli insediamenti industriali agli allevamenti. E proprio l’impianto di via San Rocco, che non filtra le polveri ultrasottili, potrebbe essere spento subito. La richiesta viene rinnovata da Legambiente, che ne aveva chiesto la chiusura tempo fa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata