Cremona ha espresso solidarietà ai portuali di Trieste, che stanno manifestando da alcuni giorni contro il Green Pass: questa mattina è iniziato lo sgombero dei manifestanti che stazionavano, seduti, davanti al varco 4 del porto di Trieste e, mentre urlavano gli slogan “libertà, non siamo violenti”, le forze di Polizia hanno utilizzato gli idranti per sgomberare il presidio. Il varco 4 è stato così liberato e i manifestanti si sono spostati prima nel parcheggio in fondo alla zona presidiata da venerdì scorso, poi in piazza Unità d’Italia. Nel frattempo, lo sciopero è stato prolungato fino al 21 ottobre. In molte città d’Italia, Cremona compresa, è scattata la solidarietà. Proprio in merito a quanto accaduto a Trieste, l’Unione per le Cure, i Diritti e le Libertà dell’Avvocato Erich Grimaldi ha segnalato quanto avvenuto ai portuali di Trieste alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e all’ONU.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata