Cremona. Il problema esiste da anni e le botteghe del centro da tempo chiedono alle istituzioni e alle forze dell’ordine di risolverlo: furti, schiamazzi, baby gang in azione, come già successo nel 2019, quando l’operazione Cremona dissing aveva portato l’attenzione su questi fenomeni: le persone, soprattutto nel fine settimana e di sera, hanno paura. Ci si lamenta della scarsa presenza delle forze dell’ordine in punti nevralgici della città, in zone che dovrebbero essere tranquille perché legate allo shopping e che, invece, diventano pericolose in certe fasce orarie. Per questo la richiesta di pattuglie come presenza costante è sempre più forte, anche per contrastare altre criticità. La situazione, negli ultimi tempi, sta degenerando al tal punto che c’è chi ha deciso di rafforzare la sicurezza anche a spese proprie, con guardie private. Una soluzione estrema, che descrive una realtà che preoccupa sempre di più sia cittadini sia commercianti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata