Cremona. La fase sperimentale, di misurazione della tariffa puntuale a Cremona è stata avviata all’inizio di settembre ma le problematiche e le incertezze in merito sono ancora numerose. A partire dalla distribuzione dei sacchi, che prevede lo stesso numero di contenitori blu indipendentemente dalla grandezza del nucleo familiare, oltre al fatto che numerose attività produttive, per problemi legati al mantenimento di un bidone all’interno dei propri locali, non abbiano ancora ritirato i sacchi. Per questo Saverio Simi, consigliere comunale di Forza Italia, a nome del gruppo ha presentato un’interrogazione a risposta scritta all’assessore Manzi in merito all’implementazione della tariffa puntuale in città.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata