Inquinamento, Cremona seconda in Europa. Amministratori fermi

Cremona ha un numero enorme di impianti a biogas e biomasse, un inceneritore obsoleto con una tecnologia ormai superata in cui si continuano a conferire rifiuti non solo della zona, un’acciaieria che è salita recentemente alla ribalta delle cronache nazionali; se a tutto questo aggiungiamo lo smog derivante dal traffico intenso della vicina autostrada, il quadro non può che essere preoccupante, come confermano i dati Istat in riferimento all’ultimo Rapporto 2021 sulla qualità dell’aria in Europa, pubblicato dall’Agenzia europea dell’ambiente, secondo cui Cremona, è al secondo posto in Europa per polveri sottili. Non solo: l’inquinamento atmosferico ha causato in Europa 307mila morti nel 2019, in Italia sono oltre 10mila solo per il biossido di azoto: più di tutti gli altri Paesi dell’Unione. Queste concentrazioni di smog avrebbero un effetto diretto sulla salute dei cittadini.