Camminare ogni giorno, anche solo 15 minuti, a passo veloce, aiuta a combattere la depressione post partum.

Lo suggerisce uno studio canadese della Western University di London, pubblicato sul Journal of Women’s Health, che ha analizzato i dati di cinque progetti di ricerca che hanno coinvolto 242 donne.

“La pandemia di COVID-19 ha portato molte donne a guardare oltre le tradizionali opzioni di trattamento della depressione post partum, come la psichiatria e i farmaci, difficilmente accessibili a causa delle restrizioni, e a scoprire i benefici dell’attività fisica”, spiega l’Università in una nota, chiarendo che il ricorso alle cure mediche potrebbe comunque risultare necessario in alcuni casi.

Lo studio raccomanda alle neo mamme di camminare a “intensità moderata” da 90 a 120 minuti a settimana per ridurre i sintomi della depressione post partum.

“Camminare è una pratica abbastanza accessibile a tutte le donne e la cosa bella è che possono farlo con il loro bambino”, ha detto Marc Mitchell, primo firmatario dello studio.

“Se la neo mamma riesce a uscire tre o quattro volte alla settimana per mezz’ora, o anche 15 minuti al giorno, con il suo bambino nel passeggino, potrebbe notare importanti benefici nel suo modo di sentirti”.

I ricercatori evidenziano come il ricorso alle passeggiate per contrastare la depressione post partum potrebbe anche rappresentare una soluzione anche per tutte quelle donne che, a causa dello stigma sociale, dell’emarginazione o di altri fattori, non chiedono aiuto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata