Cremona. Saverio Simi, consigliere di Forza Italia Cremona, aveva presentato un’interrogazione all’amministrazione comunale chiedendo i dati relativi al riciclo di rifiuti nel Comune di Cremona. Da questi emergono informazioni preoccupanti. Un trend negativo non solo relativamente al riciclo di carta, ma anche di plastica con ricavi diminuiti di centinaia di migliaia di euro. In risposta l’assessore alla partita Maurizio Manzi, avrebbe risposto che nel 2020 sarebbero aumentati gli imballaggi di carta, cartone e acciaio a causa dell’impennata di e-commerce, con un calo invece sul fronte dell’organico a causa della chiusura prolungata delle attività di ristorazione a causa del lockdown. La tariffa puntuale, ovvero il sistema di misurazione del rifiuto secco indifferenziato attraverso l’utilizzo di sacchi con TAG, ha preso piede l’1 settembre, mentre continua il progressivo abbandono di rifiuti per la città.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata