Cremona. 30 ettari di terreno agricolo verranno sacrificati, con pesanti ripercussioni sull’ambiente e sulla viabilità per l’adeguamento infrastrutturale che ne deriverà.  Questa trasformazione causerà il taglio di 570 piante, porterà inquinamento atmosferico e il passaggio di numerosi mezzi pesanti. Sono le premesse del nuovo polo logistico di via Mantova, che interesserà la zona di San Felice. Tutto questo si inserisce in un contesto in cui il centro storico della città sta perdendo sempre più fascino, come dimostrano le numerose chiusure degli ultimi tempi legate non solo agli stop forzati. Per questo i cittadini chiedono che le scelte vengano fatte con una visione a lungo termine, pensando anche a quello che riceveranno in eredità i giovani. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata