DEPURATORE DEL GARDA (BS): IL COMITATO INCONTRA LA REGIONE

Da quattro mesi sono presenti giorno e notte sotto la prefettura di Brescia per informare e protestare contro la nomina del prefetto a Commissario straordinario per la depurazione della sponda bresciana del lago di Garda e la sua scelta di costruire due maxi depuratori a Gavardo e Montichiari. Sono i membri del comitato del coordinamento del presidio che ieri hanno ribadito le loro ragioni all’assessore regionale al Territorio, Pietro Foroni. Dopo la mozione regionale del 19 ottobre scorso con cui la Regione si era impegnata a chiedere al Ministero un ripensamento, l’assessore ha scritto al presidente Draghi ed al ministro Cingolani solo due settimane fa.