Tragico bilancio per i botti di capodanno e i nostri amici a quattro zampe: in Italia sono più di 400 gli animali morti e la Lombardia, insieme a Calabria, Sicilia e Campania, è una delle regioni con i numeri peggiori. Senza contare quelli che sono fuggiti. Diventa dunque sempre più necessario intervenire per regolamentare un settore che, ancora una volta, si è rivelato deleterio per i nostri amici a quattro zampe: nonostante i divieti, infatti, in molte città i botti non sono mancati ma, a soffrire di più, sono gli animali che andrebbero invece salvaguardati e tutelati. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata