A Cremona Il tempo passa tra promesse e false partenze. E’ quello che i cittadini lamentano sul fronte di ambiente e salute. Da tempo i problemi sono presentati all’amministrazione, sempre gli stessi, con cittadini che si mobilitano in prima persona, in particolare in quartieri alle prese con una difficile convivenza con le attività industriali, come Cavatigozzi. Sono anni che la richiesta di aiuto riceve risposte rassicuranti e nessuna azione. Manca lo studio epidemiologico mentre l’aria è in condizioni pessime e le acque di falda risultano contaminata in diversi siti in città non solo per Tamoil. In consiglio comunale approda lunedì un’interrogazione per spingere la giunta a convocazioni regolari degli osservatori, strumenti assai poco utili fino ad ora, ma gli unici a disposizione della collettività.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata