Cremona Sono 468 i decessi a Cremona per inquinamento. Numeri che superano di gran lunga quelli di altri capoluoghi lombardi come Brescia, Pavia e Mantova. Tuttavia, nonostante la città del Torrazzo sia stata classificata seconda città più inquinata d’Europa, nessun provvedimento ancora è stato preso. Ora il consigliere regionale M5S Marco Degli Angeli parla di immobilismo istituzionale e chiama in causa direttamente il sindaco Gianluca Galimberti massima autorità di tutela sanitaria.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata