Oggi rimane il dolore per la tragedia che ieri ha colpito amici e famigliari dei 4 ragazzi trovati senza vita nelle acque del fiume Trebbia a Calendasco. un incidente, secondo la ricostruzione degli investigatori, che non ha lasciato loro scampo e che li ha colti mentre erano insieme per la serata. Domenico Di Canio, 22 anni, di Borgonovo, William Pagani, 23 anni di Castel San Giovanni, Elisa Bricchi, 20 anni, di Calendasco e Costantino Merli, 22 anni di Guardamiglio, in provincia di Lodi: sono loro le vittime che hanno trovato la morte di una serata di festa, per il compleanno di uno di loro. Dopo una tappa in un bar di San Nicolò, i 4 si sono allontanati per raggiungere un altro locale, prima di tornare a casa. Invece il tragitto improvvisato lungo l’argine, e poi l’incidente. Ora si attende di capire se la Procura di Piacenza disporrà un esame tossicologico sulle salme, che possa contribuire a chiarire cosa sia successo. Il 10 gennaio era il compleanno di William, lo ha raccontato un amico che l’altra sera avrebbe dovuto essere insieme al gruppo a festeggiare. Poi c’erano Elisa e Costantino, stavano insieme da circa un anno, si erano conosciuti all’Unieuro, dove lavoravano. William, detto “Wollas”, componeva le basi per Costantino e Domenico che invece cantavano la musica trap, una passione che li teneva uniti. Era il loro sogno nel cassetto. che si è interrotto bruscamente. L’auto su cui hanno perso la vita è stata recuperata solo nella serata di ieri. Le loro salme sono a disposizione dell’autorità giudiziaria e anche la vettura, posta sotto sequestro. Sul fronte delle indagini stanno lavorando i carabinieri del Nucleo Investigativo di Piacenza, coordinati dal sostituto procuratore Ornella Chicca.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata