Milano. I primi giorni del 2022 hanno registrato dati preoccupanti per la qualità dell’aria in Lombardia e in consiglio regionale la minoranza ha ricordato l’importanza di questo tema. Intanto i dati rivelano un miglioramento della qualità dell’aria nel 2021 in tutta la regione ad eccezione dei dati raccolti nelle due centraline Arpa cremonesi, dove il limite annuo consentito di superamento di polveri sottili pm2.5 non è stato rispettato. Cremona, dunque, si conferma maglia nera.

Sara Polgati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata