Cremona, fragili: individuati stabili da ristrutturare

Cremona. Il Comune di Cremona concretizzerà importanti progetti, resi possibili dallo stanziamento di più di 2 milioni di euro provenienti dal fondo europeo del PNRR. A beneficiarne saranno i fragili, gli anziani e i disabili. I progetti, rientrati nella categoria dell’inclusione e della coesione sociale, permetteranno la ristrutturazione di diversi edifici già presenti a Cremona. Un esempio è la “Casa Sperlari” di via Palestro 32 e l’immobile di via Mosconi 13, i quali subiranno delle modifiche per creare nuovi alloggi e servizi alla persona grazie allo stanziamento di 700 mila euro. Altro investimento riguarderà la riqualifica di una parte della Casa dell’Accoglienza di via sant’Antonio del Fuoco, con un investimento di 1 milioni di euro per persone senza fissa dimora e con diverse fragilità. Osservazioni entusiaste arrivano dalla Presidente dell’Auser di Cremona, che si dice soddisfatta dell’attenzione posta verso il sociale, in particolare grazie allo stanziamento di una parte di fondi PNRR per aumentare le unità abitative presso La Casa Elisa Maria di via Aselli.