Aromasophia, distillare l’essenza del cuore del mondo in Siberia

Marco Pighin, viaggiatore e reporter specializzato nella documentazione dell’ex spazio sovietico, per più di un decennio ha lavorato come fotogiornalista per le maggiori riviste italiane ed estere. Ricercatore dello spirito russo, da diversi anni vive in Siberia dove sta portando avanti un progetto di scoperta delle piante aromatiche della Taiga siberiana, al confine con la Mongolia in quell’area geografica conosciuta da differenti discipline e tradizioni come il Cuore del Mondo.

Qui si dedica alla distillazione di Oli Essenziali.

Marco Pighin vive in una casa ecologica di 4×4 m. (mobile) costruita a mano con legname del bosco e riscaldata a legna ma priva di luce e di acqua. La ragazza che si vede in foto è la sua ex moglie, conosciuta nel villaggio locale.

Per lavarsi usa un bagno naturale (secchiello di acqua) come quello che si vede in foto. Doccia fatta in meno di due minuti per fortificare la resilienza.

Mangia quasi esclusivamente verdura coltivata nell’orto, ottenuta con il baratto con i contadini del villaggio. Praticamente la sua vita è quasi ad impatto zero, non producendo alcun tipo di rifiuti.

Marco, ospite di questa puntata di Laboratorio Salute, ci spiegherà il suo progetto pionieristico che riesce ad unire l’arte della distillazione, medicina e scoperta geografica dell’Heartland, il cuore vivente dell’Eurasia e delle sue tradizioni.

La Siberia è una delle poche aree geografiche del pianeta che nel corso del Kali Yuga, l’epoca oscura, non ha conosciuto colonizzazioni sanguinose, guerre, inquinamento e sfruttamento industriale.

Questo spazio geografico immenso è l’ultima parte veramente incontaminata del pianeta, portatore di una memoria pura che non è stata intaccata dalle tragedie della modernità. La Siberia centromeridionale secondo molte discipline e tradizioni rappresenta il Cuore della Terra ovvero il centro sacrale e propulsivo della Russia-Eurasia.

La Siberia è una delle aree geografiche meno conosciute ma allo stesso tempo più stereotipate del pianeta. Uno spazio geografico enorme che è rimasto incontaminato e non ha conosciuto i grandi disastri della modernità. “Sibir” nella lingua turcofona dei nativi siberiani vuol dire la terra dormiente, la terra che aspetta un futuro risveglio.

Molti filosofi, poeti e uomini di spirito hanno predetto la futura era di civiltà russa, epoca che inizierà al “tramonto dell’Occidente”. Chi è in contatto profondo con l’anima russa e con il suo peculiare destino sa che la fioritura di questa civiltà, totalmente proiettata ai destini ultimi dell’umanità, avverrà in Siberia. La Siberia centro-meridionale è il cuore pulsante, il centro geosacrale della futura epoca e molti lo chiamano Cuore del Mondo, Сердце Мира.

Gli Oli Essenziali sono luce condensata, morta e risorta attraverso il potere trasfigurante del fuoco fisico. Alla contemplazione del paesaggio ho unito la percezione del mistero di esso attraverso i suoi profumi, riflesso in terra dei profumi provenienti dal cosmo. “Come in cielo così in Terra”.

Gli Oli Essenziali oltre ad essere utilissimi nella cura delle malattie e degli squilibri psico-fisici ed emozionali possono essere anche uno strumento di indagine geofilosofica e geosacrale del territorio da cui provengono. Le essenze dell’Heartland siberiano hanno l’abilità di metterci in contatto con il sacro destino della civiltà russa, ci possono aiutare a capire la missione storico-spirituale di tale civiltà e il suo ruolo messianico nell’edificazione della nuova era e del nostro personale rapporto con essa.

Marco Pighin prepara questi olii in maniera totalmente artigianale: Olio essenziale di pino silvestre, lOlio Essenziale di Cedro siberiano (Pinus sibirica), l’Olio Essenziale di Abies Sibirica, l’Olio Essenziale di Picea.

In foto le 4 piante ed i relativi olii essenziali:

Le piante vengono raccolte a mano e lavorate con il machete, senza l’utilizzo di alcun mezzo meccanico per la triturazione. Le piante vengono raccolte nelle foreste vergini dei monti Sayani, aree totalmente incontaminate in cui le piante hanno un’elevatissima vitalità e forza energetica.

La distillazione è a corrente di vapore, attraverso un processo lento che permette di estrarre con cura tutti i componenti presenti nelle piante spontanee siberiane. Il fuoco viene alimentato esclusivamente con legno di betulla e l’acqua utilizzata proviene dalle fonti pure e incontaminate della taiga siberiana.

In particolare in trasmissione parleremo del mondo dei sensi e tratteremo questi argomenti in chiave antroposofa:

Centralità del pensiero per portare luce agli stimoli dei sensi, Regni di natura ed essere umano, Pianta ed essere umano, Profumi e paesaggi, Come avvicinarsi oggi al “mistero” della Natura e del Vivente, Olio Essenziale: traccia sensibile di forze sovrasensibili, Percezione olfattiva, Comprensione dei linguaggi olfattivi della pianta, Analogie tra la gestualità della pianta e la sua funzione terapeutica e pedagogica per l’essere umano, Analogie tra paesaggi, profumi vegetali e anime dei popoli, Utilizzo pratico dell’Olio Essenziale

Per contattare Marco Pighin

www.sibiris.eu

Pagina facebook: SIBIRIS, distillare l’essenza del Cuore del Mondo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata