L’acqua salsobromoiodica ad elevata mineralizzazione che sgorga dai pozzi salsesi è ricca di cloruro di sodio ma anche di iodio e bromo, risultando quindi indicata per la prevenzione e la cura dei processi infiammatori cronici. Di questo abbiamo parlato durante questa puntata di ‘Pillole dalle terme’.

Gli ospiti in studio, il dottor Massimo Gualerzi, direttore sanitario delle terme di Salsomaggiore e il dottor Gianmarco Rastelli, responsabile area tecnica delle stesse terme, parleranno delle diverse patologie dell’organismo trattate negli stabilimenti di Salsomaggiore, da quelle di carattere artroreumatico e ginecologico a quelle del circolo periferico sino al trattamento degli inestetismi della cellulite.

Fra le terapie praticabili vi sono: bagni, fanghi, inalazioni, irrigazioni, idromassaggi, nebulizzazioni, oltre a trattamenti estetici mirati per il viso e il corpo, realizzati con prodotti a base di acqua e fanghi termali spesso integrati a soluzioni di aromaterapia e fitoterapia.

In particolare le Terme Zoja dispongono di reparti per cure termali classiche e di centri qualificati rivolti a trattamenti specifici come nel caso del Centro Termale di Idroterapia, dotato di idropercorsi vascolari, piscina termale e palestra.

Nato dalla lunga esperienza delle Terme di Salsomaggiore in campo termale e riabilitativo, il Centro di Idroterapia sfrutta le straordinarie proprietà dell’acqua termale salsobromoiodica è completato da prestazioni di Medicina Estetica termale con massaggi specifici e trattamenti rivolti alla bellezza del corpo e del viso, rappresentando quindi un’importante struttura in grado di ampliare e completare l’offerta curativa e di benessere delle Terme di Salsomaggiore.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata