Cremona. La liuteria di Cremona guarda con speranza al futuro e al salone settembrino che potrà portare a nuovi contatti e vendite soprattutto con Europa e Stati uniti. Grande assente rimane l’oriente e soprattutto la Cina. Ma oggi la grossa difficoltà per la ripartenza sono gli alti costi legati all’Iva. Troppi i giovani che decidono di cambiare lavoro per le difficoltà del mercato.

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata