Non tutti i gatti vanno d’amore e d’accordo, anzi, essendo territoriali, vale a dire legati al proprio spazio, non accettano che intrusi entrino nella loro “proprietà” e possono scatenare lotte veramente furiose che provocano ferite a occhi, zampe, corpo.

Sul comportamento dei mici c’è parecchio da sapere. Intanto ogni felino ha il proprio carattere e, per conoscerlo, non resta che viverci insieme e cercare di osservarlo e di capirlo. Ma ci sono comportamenti che valgono per tutti i mici e che è bene conoscere, se si vuole una vita tranquilla per noi e per loro.

Intanto se si ha un gatto e se ne vuole introdurre un altro è bene farlo gradualmente. Tenere separati i gatti all’inizio, sistemando il nuovo arrivato in una stanza chiusa dalla quale l’ospite ha il tempo di conoscere odori e abitudini degli altri gatti presenti in casa. Poi, a poco a poco, si comincia a tenere la porta aperta e si rimane per osservare il comportamento di tutti i mici della casa: se ancora si manifesta l’istinto aggressivo significa che gli individui non sono pronti per socializzare ed è meglio concedere loro altro tempo. Si va avanti così sino a quando non avranno capito che devono formare un gruppo.

La socializzazione diventa molto semplice se i mici sono cuccioli: in tal caso, basterà qualche gioco a far capire loro che il divertimento sarà più alto con dei compagni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata